WILLY WAW

DI GIANLUIGI QUARTI

L'armamento di un veliero polare, il Basile, e la sua navigazione sui canali magellanici fino a Capo Horn sono il soggetto del film. Nel porto cileno di Punta Arenas il Basile viene armato per una spedizione alpinistica e scientifica che lo porterà in seguito fino al Circolo Polare Antartico. Lo scalo è l'occasione per conoscere le tradizioni marinare della città che fu a lungo il più importante crocevia dei traffici marittimi tra l'Atlantico e il Pacifico, la base di partenza di innumerevoli spedizioni antartiche e il porto d'armamento di molti cacciatori di foche e di balene. Lasciata la città cilena - e già si respira l'aria dell'Antartide - il Basile percorre il Canale di Magellano e un dedalo di insenature che lo portano ad affacciarsi sul Pacifico in prossimità di Capo Horn. La navigazione a vela e gli scali notturni si svolgono tra alte montagne dalle quali scendono in mare ghiacciai perenni, sorgenti d'acqua e boschi di querce nane, rese orizzontali dalla violenza del vento. L'incontro con i solitari pescatori di centollas (granchi tipici della regione) e con le fortissime raffiche dei Willy Waw conclude il film.

SCHEDA

Cile | 1985 | 16mm | Colore| Stereo  | 34'

 

Regia: Gianluigi Quarti

Sceneggiatura: Marco Morosini

Fotografia: Fulvio Mariani

Montaggio: Gianluigi Quarti

Suono in presa diretta: Gianluigi Quarti

Musiche: Daniele Mainardi

Sonorizzazione: Daniele Mainardi

Produzione: ICEBERG-film in coproduzione con RSI – Radiotelevisione svizzera

Distribuzione: RSI – Radiotelevisione svizzera

Versione Originale: Italiano

ALTRI DOCUMENTI

ICEBERG-Film SA | Via Sole 2 - Savosa Switzerland | info@icebergfilm.ch

Copyright © 2014 | Tutti i diritti riservati | Iceberg Film SA